NPP Australia: notifica ai clienti di una nuova perdita di PayID
INFOSEC

NPP Australia: notifica ai clienti di una nuova perdita di PayID

La funzione di ricerca di PayID sulla nuova piattaforma di pagamento (NPP) australiana ha riscontrato ancora una volta problemi. Questo ...
Leggi di più
INFOSEC

Attacchi man-in-the-middle: quali sono i tipi più comuni?

In un precedente articolo abbiamo analizzato esattamente quali sono gli attacchi man-in-the-middle, come funzionano, come vengono eseguiti e come possiamo proteggerci contro ...
Leggi di più
INFOSEC tweaks

Attacchi man-in-the-middle: cos'è e come proteggersi?

Un attacco man-in-the-middle presuppone tre parti. La vittima, l'entità con cui la vittima sta cercando di comunicare ...
Leggi di più
INFOSEC

La tua tastiera può tradire le tue password agli hacker

Gli hacker sono in grado di modificare le password online solo dal suono dei tasti premuti, ha rivelato un ...
Leggi di più
INFOSEC

La vulnerabilità Bluetooth colpisce i dispositivi Apple, Qualcomm e Intel!

Il Bluetooth è utilizzato in tutto il mondo come uno dei metodi più convenienti per connettere e controllare i dispositivi connessi. Tuttavia, secondo ...
Leggi di più
Ultimi Messaggi

Siamo tutti stati vittime di hacker, affrontarlo e prepararci!

Prendi la decisione di diventare una vittima degli hacker e preparati! Mentre le aziende abbracciano le opportunità che offrono nuvola e calcolo mobile connettersi con i propri clienti, stanno affrontando sempre più rischi. Secondo lui specialista della sicurezza e il suo amministratore delegato Software J2, John McLoughlin, c'è un costante aumento di distruttivo e sofisticato attacchi informatici e in particolare di ransomware attacchi.

Senza saperlo, quasi tutti noi siamo stati la vittima degli hacker, indipendentemente dal fatto che siamo in una grande azienda, piccola impresa oa casa. Gli esperti di informatica dicono che tutti sono in pericolo e senza saperlo, tutti, una volta, sono stati la vittima pirateria informatica.

Gli hacker lavorano per ottenere i nostri dati personali ventiquattro ore al giorno. Ognuno è l'obiettivo di rifiutarsi di crederci.

I dirigenti aziendali devono per addestrare il loro personale e creare una cultura dove nessuno ha paura di segnalare attività sospette. Devono assicurarsi che il loro personale sia il più preparato possibile per proteggere se stessi e la propria attività.

Sebbene la maggior parte delle grandi aziende veda un costante aumento della complessità degli attacchi informatici, le piccole imprese sono spesso in maggiore rischio perché non investono tutto il necessario per proteggersi dagli attacchi.

Con l'evoluzione del panorama delle minacce, molte aziende lottano per stare al passo con gli hacker. Ciò è in gran parte dovuto alla mancanza di fondi, a strumenti inefficienti e alla mancanza di esperienza. Di conseguenza, quando si verifica una minaccia, Il imprese optare per la reazione invece di affrontare in modo proattivo queste minacce.

Le aziende devono valutare quale tipo di attacchi hanno più probabilità di colpire le loro reti. Sebbene il furto di dati possa causare enormi danni, ce ne sono altri minacce come ransomware che è più probabile e volontà avere un profondo effetto su qualsiasi azienda.

Per sistemare le cose, le aziende devono essere un passo avanti rispetto ai possibili attacchi e disporre di strategie sicure per la continuità operativa e la gestione di incidenti pericolosi.

Inoltre, la direzione deve comprendere appieno l'impatto che un attacco informatico può avere sui servizi e sulle persone basato su questi dati. Essi devono accettare il fatto che questo può succedere e la necessità di concentrare la loro attenzione su come recuperare, come ridurre al minimo i danni e come mettere il sistema in funzione il più presto possibile. Ricorda, gli hacker hanno già pensato possibile metodi di riabilitazione che tu scegli

Le aziende spesso creano una strategia e pensano di essere completamente preparate per un attacco, solo per scoprire durante l'attacco che i dati sono stati fatti di back-up nel formato sbagliato o i contatti non erano aggiornati o l'assicurazione non copriva tutto.

Per evitare questo, le aziende dovranno testare scenari e anticipare la possibile ripetizione di attacchi per migliorare la preparazione. Con il ransomware, ad esempio, le aziende dipendono da loro backup recuperare i dati. Si dovrebbe controllare se è stato eseguito il backup dei dati corretti a intervalli regolari.

La più importante di tutte è l'azienda per garantire che possa recuperare completamente tutti i sistemi e non solo i dati. Il recupero dei dati è solitamente facile quando viene eseguito correttamente, ma sta recuperando tutto sistema vuole più impegno.

Si consiglia vivamente di non pagare mai il riscatto perché anche se lo fai, non c'è alcuna garanzia che tu possa averlo i tuoi file indietro. Indipendentemente da ciò, sarà necessario installare un nuovo sistema e ripristinare i file crittografati. Inoltre, ricorda, con il ransomware, la prima cosa che cercano hacker è quello di eliminarti backup se non sono isolati dalla rete.

La maggior parte delle aziende ritiene che non accadrà mai a loro, ma commettono un grosso errore. Prendi la decisione che succederà e sii pronto.

Condividi
Hai un'opinione? Lascia il tuo commento

L'autore consente di copiare il proprio testo solo se si segnala la fonte (SecNews.gr), come indirizzo e-mail (URL live) dell'articolo.
Aggiornato su by

Interazioni Reader

Commenti

  1. Ci sono molti che non sono a conoscenza del business ma anche dell'IT aziendale.

    Ultimamente stiamo assistendo a una forte ondata di attacchi Ransomware.

    Ecco alcuni dei punti chiave che l'IT / gli amministratori devono conoscere per prevenire gravi perdite di dati in tali attacchi.

    1) In linea di principio, Cloud Backup è ora un must, ma non una soluzione. Dovrebbe esserci una soluzione Cloud Backup collaudata, facile da usare e in grado di ripristinare diverse versioni dei file (Versioning).

    2) In caso di attacco Ransomware è consigliabile contattare un'azienda che ha precedentemente gestito un attacco Ransomware e ha esperienza nella gestione. Ci sono molte cose che puoi fare di sbagliato e a causa delle tue mosse la situazione non è reversibile. Chiedi agli amici degli amministratori IT e non sentirti male.

    3) In un caso Ransomware la prima cosa da fare è assicurarsi di avere un clone di qualsiasi disco infetto! Imparerai lungo la strada che questo è il più semplice, se paghi un riscatto o aspetti una soluzione gratuita

    4) Assumi una società per fare il Penetration Test sulla tua infrastruttura, ovvero cercare di ottenere l'accesso alla tua rete, come fanno gli hacker, prima che lo facciano. Infine ci sono aziende che gestiscono gli incidenti di Ransomware sia in Grecia che all'estero e infine c'è un finale decente con solo perdite finanziarie.

  2. È una percezione comune che sfortunatamente esiste ovunque sia negli individui che nelle imprese. Un attacco da parte di un hacker, di un virus o di qualcosa che non può essere previsto sfortunatamente e per essere completamente onesto, l'antivirus non ti protegge da ogni luogo e sempre, per quanto economico o costoso. Devi essere sempre preparato per un attacco, avere sempre uno o due backup dei file più importanti. Ora c'è anche la possibilità di eseguire il backup su un server cloud che teoricamente riduce la possibilità di perdere i file. Credo che con l'uso corretto di Internet con un firewall affidabile e antivirus e, naturalmente, con il backup l'utente medio è coperto, ma la maggior parte delle aziende di micro-media. L'unica certezza che tutti vorranno evitare è il costo del recupero dei dati per una terza azienda.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non è pubblicato. Τα υποχρεωτικά πεδία σημειώνονται με *